1081 Visualizzazioni |  Mi Piace

FOOD, il PROSCIUTTO sotto cenere è una vera bontà toscana

Ho ancora l’acquolina in bocca !

Per cosa ?? Provate ad entrare nell’enomacelleria ‘Lo Scalco’ a San Miniato, autentica chicca tra le gastronomie e norcinerie toscane.

Vi accorgerete che è una vera delizia, per gli occhi e per il palato.

Prima di acquistare, sedetevi nell’angolo ‘osteria’, con i tavoli di legno e le tovaglie a quadri e fatevi  coccolare dalle degustazioni e dalla simpatia del titolare Maurizio Castaldi.

Entrerete in un tourbillon di sapori speziati, come ,la Crema di Guancia al Lombo Affienato in una miscela di cinque erbe aromatiche ( che, vi assicuro, ha il profumo del campo appena falciato).

E ancora, solo per citarvi quelli da standing ovation, la Spalla di Maiale Pesante Pisano, la  Sopressata contadina con erbe piccanti e peperoncino, il Rigatino, il Salame ‘Il Vignaiolo’ e il Lonzino Affinocchiato, autentiche ricette medicee che soltanto in questo angolo della toscana potete ancora trovare.

AncheAndrea Bocelli lo sa.

Da anni infatti Lo Scalco è il fornitore ufficiale di carni e salumi toscani dell’hospitality Salotti del Gusto dei concerti del Maestro al Teatro del Silenzio di Lajatico (PI).loscalco8

loscalco16Un’autentica chicca, in grado di  conquistare anche i palati più esigenti, è il Prosciutto sotto Cenere che si ottiene dalla carne di suino pesante allevato nel territorio di San Miniato ( deliziosa cittadina in provincia di Pisa, famosa anche per i suoi tartufi).

La coscia, messa sotto sale, viene lavata e rivestita con una concia composta di sugna ( da non confondere con lo strutto!), farina di grano, sale pepe e aromi, e viene lasciata stagionare per circa 10 mesi in ambienti aerati.

Dopodiché, secondo un’antica tradizione norcina, viene tenuta sotto cenere per 4 /5 mesi ottenendo quella particolare affumicatura a freddo che gli dona quel leggero sentore di fumo, non invadente e ben equilibrato con il sapore delle spezie.loscalco20Il retrogusto finale vi sorprenderà; un sapore che sa di sottobosco, lungo e persistente.

Chiudete gli occhi un’istante, mentre lo gustate, e vi sembrerà di essere piombati in pieno Rinascimento fiorentino.

Viaggerete con la mente in un palazzo, magari attorniati dalla corte medicea, con il profumo del girarrosto ( magari quello progettato da Leonardo) e della fettunta.

In un attimo sarete invasi da un’emozione unica.

E sarà proprio Maurizio ad accompagnarvi in questo ‘viaggio’ gourmet raccontandovi le tradizioni più belle della sua amata toscana e la passione per il suo lavoro.

Non ci credete ? provate e poi mi direte …

p.s. attenti, provoca dipendenza 😉

(r.c.)

Lo Scalco

via Tosco Romagnola Est 553 / 633

San Miniato ( PI)

Tel. 0571.418727