1082 Visualizzazioni |  2

PET THERAPY, il potere dell’amore

La pet therapy non è una terapia bensì un supporto terapeutico.

Da tempo si è scoperto che avere un animale accanto può giovare a chi ha problemi di salute.

Molti studi dimostrano che la relazione con l’animale, attraverso stimoli tattili e visivi, riaccende l’interesse verso gli altri, creando un’empatia che induce, anche gli individui depressi e isolati, a reagire.

Ma perché accade tutto ciò? Semplice, perché si scatena il potere dell’amore.

Se non avete mai avuto un cane, non sapete di cosa sto parlando.

 I cani sono animali sociali. Non giudicano, non contraddicono, non mentono, non si preoccupano di come una persona appare o di quello che dice.

Amano, incondizionatamente.

E il potere di questo loro amore ci cambia la vita.

Ecco perché quando parlo di Pet Therapy non voglio limitarmi al supporto alla cura di problemi fisici o psichici.

Voglio parlarvi di quanto la ‘Pet Therapy del quotidiano’ sia in grado di migliorarvi la vita.

Non ne siete convinti ? Ecco nove buoni motivi per cambiare idea.

1. ACCOGLIENZA

Il ritorno in una casa dove c’è un cane è bellissimo. L’emozione inizia a salire prima ancora di aver aperto la porta e poi finalmente ci si ritrova insieme. Ci sei!!!! Non vedevo l’ora!!! Siamo insieme di nuovo!!!!!! La coda rotea, la gola rumoreggia, le zampe saltano, i festeggiamenti sono calorosi e coinvolgenti, la felicità è alle stelle. E’ una botta di benessere che ti investe e ti riempie, facendoti dimenticare le disavventure della giornata.

2. CONDIVISIONE

L’umano mangia e la creatura quadrupede osserva con occhi imploranti, spesso corredati da una fitta colata di bava ai lati della bocca. E’ super viziato e non sa resistere alle squisitezze? No, semplicemente  vuole essere parte della vita della famiglia. Dice, ‘Hey ci sono anche io, mi fate partecipare?’. Vedrete, resistere è impossibile.

3. RICONOSCENZA

Quando facciamo qualcosa che li fa essere contenti, i cani sono grati e ce lo dicono. Con i gesti, con i movimenti, con gli occhi. Nessuno altro al mondo è così riconoscente e capace di dircelo come loro. 

4. AMORE PURO

Quando si appoggiano alla ricerca di sicurezza, quando Ci guardano alla ricerca di conferme, quando si avvicinano per capire come stiamo, quando si accoccolano perchè tu sei la cosa più importante per loro al mondo, quando allungano la zampa per essere accarezzati, abbracciati o per giocare, quando ci inseguono perchè non vogliono staccarsi da noi, neanche per un’ora; quando sono troppo contenti perchè li guardi, li accarezzi, li porti fuori con te, quando ti cercano perchè hanno un dubbio, quando capiscono che hai bisogno di loro e con uno sguardo ti riconciliano con il mondo…. L’amore e l’attaccamento che riescono a trasmetterci i cani è unico, e indescrivibile. Chi non l’ha mai provato, non si è mai sentito veramente amato.

5. ATTIVITA’ FISICA

Il cane ha bisogna di uscire, sempre e comunque. Un fatto di grande importanza per il nostro benessere psicofisico, perché ci aiuta a combattere la pigrizia. Uscire vuol dire camminare, camminare vuol dire fare attività fisica, che beneficia il corpo e la mente. Non solo, grazie ai cani si socializza, si formano gruppi e amicizie. Si sperimenta anche cos’è la solidarietà.

6. PRESENZA SILENZIOSA

I cani non parlano; non urlano, non sbraitano, non ci contraddicono, non ci feriscono, non ci offendono. Eppure ci parlano, ci consigliano, ci capiscono, ci guidano. La loro presenza silenziosa  è immensa ed è un’esperienza emotiva profondissima e indescrivibile a parole. Bisogna viverla per sapere cosa vuol dire.

7. GIOIA

Una corsa con le orecchie al vento, una rotolata in una pozza fetida, una buca scavata nella sabbia, un tuffo in uno stagno ed ecco davanti a voi la felicità fatta cane. Un felicità che ti coinvolge e ti riempie  perché il cane te la trasmette e ti contagia,  lui vuole essere felice con te. E noi, a cui la pozza fetida farebbe anche un po’ schifo, che rischiamo l’otite per il vento nelle orecchie, che abbiamo anche un po’ d’ansia per via delle ranocchie che sguazzano nello stagno, siamo felice e non ce ne frega niente, perché ogni piccolo momento vissuto con lui resterà indelebile nella nostra memoria.

8. CAREZZE

Accarezzare un cane genera un senso di benessere indefinibile e la tenerezza da cui si viene travolti quando si abbandonano alle nostre cure è immensa.

9. EMPATIA

I cani sentono il nostro stato d’animo, non ci costringono a parlarne, ma ci ascoltano quando abbiamo voglia di raccontare, capiscono le situazioni e adattano i loro comportamenti a noi. Ti dicono in silenzio non ti preoccupare, non sei da sola, ci sono io, ti voglio bene.

Pensate a questi nove motivi, e a quanto molto spesso nella vita quotidiana e sociale non ne ritroviamo neanche uno.

I nostri simili sono inaffidabili, egoisti, egocentrici, pronti a calpestare, offendere, insultare, usare e poi gettare il prossimo.

Capirete da soli, quando averte un cane, perché è così bello rimanere a casa.

Capirete perché neanche un viaggio luxury regalato nell’isola più ambita al mondo mi costringe a fare le valigie e partire.

Welcome to our Reign 😉

r.c.